Segnalare un posto di blocco o l’autovelox coi lampeggianti è legale?

Segnalare un posto di blocco o l’autovelox coi lampeggianti è legale?

Luglio 28, 2016 0 Di Blogger

Lampeggiare con i fari per segnalare alle auto che vengono dal senso opposto di marcia della strada, la presenza della polizia, dei carabinieri, di un posto di blocco o di un autovelox, non costituisce reato, ma illecito amministrativo per il quale scatta una multa.

Segnalare, con i lampeggianti, la presenza di un’auto della polizia, dei carabinieri, un posto di blocco o, ancora, un autovelox, al fine di avvisare gli automobilisti provenienti dal senso opposto di marcia della possibilità di un controllo, costituisce una semplice violazione del codice della strada e, dunque, un illecito amministrativo, ma non un reato. Quindi, chi viene colto a segnalare coi fari un posto di blocco o un autovelox è soggetto a una comune multa come quella per la violazione dei limiti di velocità.
Il codice della strada [1], infatti, individua tutti i casi in cui è possibile usare i dispositivi luminosi (ossia i fari abbaglianti e anabbaglianti), escludendone l’impiego per tutto ciò che non è previsto dalla norma. Difatti, l’ultimo comma dell’articolo 153 del codice stradale stabilisce che chiunque “usa impropriamente i dispositivi di segnalazione luminosa è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 41 a euro 168”. Tra questi usi impropri vi è anche la segnalazione della presenza del posto di blocco o di autovelox. Del resto, è bene ricordare che sono fuorilegge anche i navigatori satellitari e tutte le app che avvisano il conducente della possibile presenza dell’autovelox.
– See more at: http://www.laleggepertutti.it