Elezioni giugno 2016: agevolazioni di viaggio

Elezioni giugno 2016: agevolazioni di viaggio

Maggio 21, 2016 0 Di wp_9446713

Le agevolazioni per chi viaggia a ridosso delle elezioni: tariffe scontate per treni, aerei e navi, e non si paga autostrada.

Come è noto in occasione delle elezioni e delle giornate di referendum, le compagnie di trasporto facilitano il ritorno a casa degli elettori, per la precisione si facilitano i ritorni presso la sede di residenza, ovvero la città presso le cui liste elettorali si è iscritti.

Anche in occasione delle elezioni dei sindaci e dei consigli comunali di domenica 5 giugno 2016, con eventuale turno di ballottaggio domenica 19 giugno 2016, sono previste agevolazioni per i viaggi degli elettori sia in Italia che dall’estero.

Elezioni: agevolazioni treni

Le date relative alle agevolazioni sono le seguenti:

Elezioni del 05 giugno 2016: viaggio di andata effettuato non prima del 27 maggio 2016 e quello di ritorno oltre il 15 giugno 2016.

Eventuale ballottaggio del 19 giugno 2016: viaggio di andata effettuato non prima del 10 giugno 2016 e quello di ritorno oltre il 29 giugno 2016.

Agevolazioni treno per gli elettori: come funziona

I residenti in Italia possono ottenere per tutti i treni di seconda classe sulle percorrenze nazionali le seguenti riduzioni:

  • sconto del 70% del prezzo Base per i treni media-lunga percorrenza nazionale e servizio cuccette;
  • sconto del 60% sui biglietti per treni Regionali.

Il viaggio di andata può essere effettuato dal decimo giorno antecedente il giorno di votazione (questo compreso) e quello di ritorno fino alle ore 24 del decimo giorno successivo al giorno di votazione (quest’ultimo escluso).

Elezioni: tariffa elettori all’estero (viaggi internazionali da/per l’Italia).

Il viaggio di andata può essere effettuato al massimo un mese prima del giorno di apertura del seggio elettorale e quello di ritorno al massimo un mese dopo il giorno di chiusura del seggio stesso.
In ogni caso il viaggio di andata deve essere completato entro l’orario di chiusura delle operazioni di votazione e quello di ritorno non può avere inizio se non dopo l’apertura del seggio elettorale.

Elezioni viaggi in treno: come usufruire delle riduzioni

Per usufruire delle riduzioni gli elettori dovranno esibire, nelle biglietterie e nelle agenzie di viaggio autorizzate, i seguenti documenti:

  • documento di identità;
  • documento/tessera elettorale;
  • timbratura tessera elettorale che attesti l’avvenuta votazione, per il viaggio di ritorno.

Elezioni: sconti di viaggio senza tessera elettorale

Nei casi in cui si sia sprovvisti di tessera elettorale, per ottenere la riduzione sarà necessario sottoscrivere e presentare in biglietteria una dichiarazione sostitutiva. Tale strumento vale però solo per il viaggio di andata, in ogni caso, difatti, per il viaggio di ritorno l’elettore dovrà esibire, oltre ai biglietti di viaggio, anche la tessera elettorale regolarmente vidimata o, in mancanza, un’apposita dichiarazione rilasciata dal presidente del seggio elettorale che attesti l’avvenuta votazione.

Per informazioni di dettaglio leggi la normativa elettori riportata qui sotto.

Italo Treno

Anche la compagnia Ntv ha previsto una tariffa elettorale sui treni ad alta velocità Italo. 

Lo sconto previsto in questo caso è del 60% sulle tariffe Flexy o Economy di andata e ritorno.

Anche per gli elettori che utilizzeranno i biglietti con lo sconto di Italo dovranno esibire al controllo un documento di riconoscimento e la tessera elettorale all’andata, che dovrà riportare, per il viaggio di ritorno, il timbro dell’avvenuta votazione.

Elezioni: sconti per i viaggi via mare

La Società Compagnia Italiana di Navigazione (che gestisce la Tirrenia) offre sconti in favore degli elettori (60% solo per i passeggeri), per un periodo complessivo di validità di venti giorni.

Anche in questo caso le agevolazioni di viaggio vengono accordate previa presentazione della documentazione elettorale e di un documento di riconoscimento. Nel viaggio di ritorno dovrà essere esibita la tessera elettorale recante il timbro dell’ufficio elettorale di sezione.

Elezioni: agevolazioni di viaggio via aereo

L’Alitalia offre uno sconto del 40%, per l’acquisto del biglietto aereo di andata alla sede elettorale di iscrizione e ritorno, per i viaggi aerei effettuati sul territorio nazionale. L’importo massimo rimborsabile non può essere superiore a 40 euro per il viaggio di andata e ritorno per ogni elettore.

Elezioni: in autostrada non si paga pedaggio

L’A.I.S.C.A.T. (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori ), aderisce alle richieste di esenzione dal pedaggio, sia all’andata che al ritornosolo per gli elettori residenti all’estero, su tutta la rete nazionale, con esclusione delle autostrade controllate con sistema di esenzione di tipo “aperto”, sia per il viaggio di raggiungimento del seggio e sia per quello di ritorno.

Per usufruire dell’agevolazione è necessario esibire direttamente presso il casello autostradale, oltre al passaporto o altro documento di riconoscimento, idonea documentazione elettorale (tessera elettorale o, in mancanza, cartolina-avviso inviata dal Comune di iscrizione elettorale o dichiarazione dell’Autorità consolare attestante che il connazionale interessato si reca in Italia per esercitare il diritto di voto) e, al ritorno, anche la tessera elettorale munita del bollo della sezione presso la quale hanno votato.

Le agevolazioni per il viaggio in auto per l’andata, sono accordate dalle ore 22 del quinto giorno antecedente il giorno d’inizio delle operazioni di votazione e, per il viaggio di ritorno, fino alle ore 22 del quinto giorno successivo a quello di chiusura delle operazioni di votazione.

Fonte : http://business.laleggepertutti.it