Mensa scolastica: costo detraibile

Mensa scolastica: costo detraibile

Marzo 31, 2016 0 Di wp_9446713

Costi mensa detraibili da 730 e Unico. Ecco il codice, il rigo relativo e le regole di cumulabilità, un modello per richiedere la certificazione del pagamento.

La spesa per la mensa è detraibile tra i costi di istruzione all’interno della propria dichiarazione dei redditi se i figli sono a carico.

Questa una delle novità della finanziaria 2016, che ha visto l’introduzione della detraibilità della spesa per la mensa dei propri figli, sia per quanto riguarda il servizio scolastico primario sia per il secondario.

La normativa è contenuta nel decreto “La Buona Scuola” e non prevede distinzione tra la scuola pubblica e la scuola privata.

Vediamo con ordine come si fa a dimostrare che il pagamento è stato effettuato e soprattutto dove inserire i codici – e quali codici – all’interno del modello 730.

I costi detraibili relativamente alla mensa dei propri figli sono variabili in ragione del costo sostenuto e della suddivisione dei figli a carico tra sé e il coniuge. In ogni caso le spese detraibili non possono superare i 400 euro annui per alunno, per un totale che in percentuale non può essere superiore al 19% del costo.

Vanno certamente conservate le copie delle ricevute di pagamento, cercando possibilmente di tracciarlo. Dunque conservate i bonifici o i bollettini.

Si deve poi richiedere il rilascio da parte della scuola dell’attestazione di pagamento delle rette.

Tutti i particolari su:

Fonte http://business.laleggepertutti.it/6761_mensa-scolastica-costo-detraibile