RED 2016: cambia la dichiarazione reddituale

RED 2016: cambia la dichiarazione reddituale

Dicembre 21, 2015 1 Di wp_9446713

Presentazione modello RED

Una delle novità consiste nel fatto che l’Istituto non invierà più alcuna comunicazione cartacea ai pensionati della gestione privata residenti in Italia, che godono di prestazioni collegate al reddito per avvisare dell’obbligo di rendere la dichiarazione reddituale relativa all’anno 2014.

Al via la Campagna RED 2016 con alcune novità in termini di modalità di presentazione delle dichiarazioni reddituali per i pensionati della Gestione privata.

Si tratta del modello RED 2016 (dichiarazioni reddituali pensionati) che deve essere presentato ogni anno, entro il 15 settembre, per la richiesta delle pensioni INPS da parte di quei pensionati che percepiscono prestazioni previdenziali e assistenziali integrative collegate al reddito, per l’acquisizione dei redditi incidenti sulle prestazioni in godimento, permettendo così all’Istituto di accertare il diritto e l’esatto importo delle pensioni.

=> RED 2015: modello e istruzioni

Presentazione modello RED

Una delle novità consiste nel fatto che l’Istituto non invierà più alcuna comunicazione cartacea ai pensionati della gestione privata residenti in Italia, che godono di prestazioni collegate al reddito per avvisare dell’obbligo di rendere la dichiarazione reddituale relativa all’anno 2014. Per trasmettere il modello RED è possibile:

  • chiamare il contact Center;
  • rivolgersi alle strutture territoriali dell’INPS;
  • intermediazione dei CAF e degli altri soggetti abilitati.
  • dal 2016 prenderà inoltre il via la nuova procedura online semplificata per la trasmissione della dichiarazione utilizzando il PIN dispositivo INPS. Il percorso da seguire è: “Accedi ai servizi >Servizi per il cittadino>Dichiarazione reddituale”.

Dall’11 gennaio 2016 sarà disponibile il nuovo modello RED semplificato.

=> Leggi come ottenere il PIN dispositivo INPS

Soggetti obbligati

Ricordiamo che sono obbligati a presentate il modello RED i titolari di prestazioni collegate al reddito (pensioni estere, complementari, redditi agrari e redditi da lavoro autonomo), non tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi (tramite modello 730 o modello UNICO), salvo alcune eccezioni.

Modello RED 2016 semplificato

Il modello RED può essere presentato con la procedura semplificata di acquisizione online in caso di:

  • situazione reddituale invariata rispetto all’anno precedente, in questo caso basta una semplice dichiarazione di conferma, che deve riguardare anche l’assenza di variazioni reddituali relative agli altri familiari, nel caso in cui il loro reddito sia rilevante per i limiti di cumulo;
  • conferma di integrale dichiarazione dei redditi al Fisco, in questo caso l’INPS farà riferimento ai dati già presenti presso l’Amministrazione Finanziaria;
  • assenza di redditi ulteriori oltre alle pensioni presenti nel Casellario Centrale dei Pensionati, in questo caso il titolare della prestazione non è tenuto ad inviare il modello RED, ma può comunque confermare tale situazione tramite RED semplificato;
  • rinuncia alla prestazione collegata al reddito;
  • comunicazione di espatrio.

RED 2016: dichiarazione facilitata

Il modello RED facilitato può invece essere utilizzato da coloro che hanno già presentato la dichiarazione dei redditi ma risultano titolari di redditi non dichiarabili nel modello 730 o nel modello UNICO e rilevanti ai fini del calcolo delle prestazioni previdenziali.

Scadenze

La campagna RED relativa ai redditi 2014 si concluderà il 31 marzo 2016. Nel caso in cui la dichiarazione reddituale obbligatoria non venga presentata all’INPS entro i termini previsti, l’Istituto procederà all’applicazione della normativa vigente in materia di sospensione e revoca delle prestazioni collegate al reddito, come rappresentato nella circolare 195 del 30 novembre 2015.

Pensionati residenti all’estero

Nessun cambiamento è stato introdotto per quanto concerne le modalità di presentazione delle dichiarazioni reddituali per l’anno 2014 da parte dei pensionati residenti all’estero(Campagna Red Est). Restano invariate altresì le modalità di presentazione delle Dichiarazioni di Responsabilità (ICRIC, ICLAV, ACC.AS/PS).

Fonte: Circolare INPS n. 195/2015.